24 febbraio 2024

Tag Heuer Carrera Chronograph Replica Orologi

Quali sono alcuni dei momenti salienti più memorabili del 1963? La marcia per i diritti civili organizzata da Martin Luther King il giorno in cui tenne il suo storico discorso “I have a dream”; l’assassinio del presidente John F. Kennedy a Dallas; La canzone La Madrague di Brigitte Bardot e La Javanaise di Serge Gainsbourg a tutto volume sulle stazioni radio in lingua francese… La storia dell’orologeria ricorderà la nascita dell’ormai famoso Carrera. Questo cronografo è stato il primo modello progettato da Jack Heuer, l’allora CEO dell’azienda orologiera.

Ispirato alle corse

Appassionato di linee pulite e moderne, esteta perspicace nonché grande ammiratore del lavoro di Charles Eames, Le Corbusier, Eero Saarinen e Oscar Niemeyer, Jack Heuer era soprattutto determinato a creare un cronografo che unisse sobrietà estetica ed efficienza tecnica, insieme alla leggibilità a colpo d’occhio. Un compagno ideale nella foga del momento, soprattutto quando si guida un’auto. Il soprannome che scelse non doveva nulla al caso, poiché il cronografo prendeva il nome dalla Carrera Panamericana, il rally di resistenza più impegnativo e pericoloso al mondo dell’epoca. “È stato a Sebring, tuttavia (…) che ho sentito per la prima volta la parola spagnola carrera”, dice Jack Heuer nel suo libro autobiografico The Times of my Life. “Ho adorato non solo il suo suono sexy, ma anche i suoi molteplici significati, che includono strada, corsa, percorso e carriera. Tutto molto territorio Heuer! Un “territorio” distillato in un crono elegante senza tempo con una cassa resistente agli urti e un quadrante visibilmente grande grazie alla sottigliezza della lunetta.

Tag Heuer Carrera Chronograph Replica
Carrera Chronograph © TAG Heuer Replica

Nel 1969, la collezione ha preso una marcia in più con il Carrera Chronomatic Calibre 11, uno dei primi cronografi automatici al mondo. TAG Heuer ha negoziato questo cambiamento tecnico perfettamente ea tutta velocità. Lo testimonia l’elenco degli illustri piloti che hanno adottato la Carrera attraverso le generazioni successive: Joe Siffert, Jackie Ickx, Clay Regazzoni, Mario Andretti, Jody Scheckter e, più recentemente, David Coulthard, Kimi Räikkönen, Fernando Alonso, Lewis Hamilton così come Alain Prost.

Eleganza in Pista

In sei decadi Carrera è rimasta parte del circuito. Alla vigilia del suo 60° anniversario, TAG Heuer ha tutte le intenzioni di continuare la sua eredità. Le ultime aggiunte a questa grande famiglia includono una replica Carrera Red Dial in un’edizione limitata di 600 pezzi con una cassa in acciaio da 39 mm che incornicia un quadrante rosso cremisi e alimentata dal movimento automatico ad alta precisione chiamato Calibre Heuer 2. Un’altra versione porta un altro stile, con una Carrera in livrea chic tutta giallo oro. Il suo aspetto ricorda la referenza 1158 CHN, il primo modello Carrera in oro giallo lanciato nel 1970 e noto per essere il preferito di Jack Heuer. Con la sua cassa da 42 mm sormontata da una lunetta sottile e il suo quadrante nero profondo con due contatori in oro giallo, questa replica Carrera è l’epitome della raffinatezza. Sfoggia anche una carta vincente chiave sotto forma di un classicismo affermato con sicurezza, una garanzia di atemporalità – oggi e, si spera, per molto tempo a venire.

Carrera Red Dial Replica
Carrera quadrante rosso Edizione limitata © TAG Heuer Replica Orologi